"Il soldato, in quanto tale, si trova al servizio della Nazione ed è estraneo a ideologie ed impegni di parte; i sentimenti che lo muovono sono l'amor di Patria, l'attaccamento alla bandiera, il culto della tradizione, lo spirito di corpo, la dignità personale. Nella superiore vita morale implicita nella sua disciplina e nella sua abnegazione egli sente la Patria come l'unità, costante nel tempo e nello spazio, da cui procede ogni esistenza individuale, e ad essa si consacra..." Gino Birindelli

Ecco il logo di Ivrea candidata a Capitale del libro 2022

Il logo trae ispirazione dall’oggetto scelto come simbolo, la scocca della macchina per scrivere Olivetti Lettera 22 che, grazie allo sviluppo grafico diviene la I lettera iniziale di Ivrea o, se ruotato, un libro aperto.
 

 

IVREA - Passi in avanti per Ivrea candidata a Capitale italiana del libro 2022. Il primo è il logo della candidatura, presentato ieri in occasione dell’apertura de La grande invasione. Festival della lettura di Ivrea, giunta alla nona edizione. Il logo trae ispirazione dall’oggetto scelto come simbolo, la scocca della macchina per scrivere Olivetti Lettera 22 che, grazie allo sviluppo grafico diviene la I lettera iniziale di Ivrea o, se ruotato, un libro aperto. La scelta dei colori, pieni e contrastanti, vuole rimarcare la volontà di dare alla candidatura un taglio fresco e proiettato al futuro.  

«Il logo e la sua ispirazione alla macchina da scrivere "lettera 22" identifica la nostra comunità ponendone in risalto le peculiarità - ha dichiarato Costanza Casali, Assessore alla cultura di Ivrea - Il richiamo all’eredità olivettiana non è da intendersi in modo nostalgico, ma ci deve proiettare al futuro in modo propositivo e farci volare verso nuove esperienze essendo ben consci e orgogliosi del passato,  senza tuttavia cadere nella retorica. La sfida della candidatura di Ivrea a capitale del libro rappresenta un’ opportunità di crescita e di confronto per tutta la comunità». 

Un ulteriore passo è il town meeting 22 idee per il futuro del libro in programma domenica 30 maggio alle 9,30 a Ivrea, negli spazi del Polo Formativo Universitario Officina H (via Monte Navale, traversa di via Jervis). L’appuntamento è aperto a tutti e vuole promuovere la condivisione di idee ed esperienze intorno alla lettura, confrontandosi su come Ivrea Capitale del libro possa diventare un'occasione per immaginare il futuro del libro. La mattinata di lavoro terminerà alle 13 e prevede momenti collettivi alternati a gruppi di lavoro. Saranno presenti anche i rappresentanti delle comunità del libro (editori, librai, lettori, bibliotecari, insegnanti, scrittori e referenti del mondo tecnologico) che presenteranno dei brevi interventi di 3 minuti sulla loro esperienza.
L’incontro sarà trasmesso in diretta sui canali YouTube e Facebook di Ivrea 2022 Capitale italiana del libro che saranno attivati in queste ore. Le idee raccolte saranno elaborate e inserite nel dossier di candidatura, che sarà presentato pubblicamente a Ivrea il 7 luglio in occasione della festa di San Savino e consegnato al Ministero della Cultura entro domenica 11 luglio, giorno in cui scadrà il bando. 
 
Fonte: Varie

Commenti